Lulù, un tuttofare di quartiere

Montaggio mobili, piccoli e grandi lavori di bricolage, trasporto e facchinaggio, assistenza informatica, supporto amministrativo, gestione domestica (pulizie, stiratura, lavaggio vetri e verande), lavori di giardinaggio, chef a domicilio, lavori di sartoria; e ancora baby&dog sitting, corsi a domicilio, supporto ai figli per i compiti, recapito pacchi, innaffiata piante, consegna cornetti caldi e giornali...

 

Insomma un servizio da sogno, recentemente raccontato da GQ Italia in un articolo. 

Si tratta di una specie di "portiere di quartiere", un concierge, un punto di riferimento per risolvere i tanti piccoli problemi quotidiani ed è un servizio sperimentale avviato a Parigi, con tanto di sito internet  (rigorosamente in francese, ovviamente). I costi sono abbordabili e tutti chiaramente descritti nella presentazione. Ma, cosa ancora più importante, i servizi sono sempre in divenire. Nel senso che ogni nuova richiesta non catalogata può diventare un nuovo servizio.

Per richiedere l'intervento basta una telefonata,una mail o, eventualmente, passare direttamente dal chioschetto che si trova a due passi dalla chiesa di Saint Paul: il "portiere" di turno accoglie la richiesta e la gestisce nel minor tempo possibile. 

Oltre ad essere una idea interessante dietro a Lulù (così si chiama il servizio) c'è una sorta di esperimento di un economista (Charles-Edouard Vincent) dell'Hec di Parigi, la scuola di formazione superiore in management della Camera per il commercio e l'Industria. Servizio-esperiemento aperto dal momento che la piattaforma di Lulù prevede anche la possibilità di diventare parte integrante dello staff.

 

Last modified onTuesday, 23 February 2016 10:50
More in this category: « 25mila euro con Internet of Things
Login to post comments
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Log In or Sign Up

Log in with Facebook

Forgot your password? / Forgot your username?