Internet (21)

Cristiano Ronaldo, il re (sportivo) dei follower

Il traguardo di 200mln di follower complessivi è stato raggiunto e, manco a dirlo, il soggetto interessato è un personaggio sportivo, un calciatore per la precisione: Cristiano Ronaldo. La notizia, frutto di uno studio dell'agenzia Hookit per Forbes (ripreso da PrimaComunicazione) e di questi giorni e pone il calciatore in vetta alla classifica degli atleti social addicted avendo raccolto  quasi il doppio di contatti di Lionel Messi e più di 5 mostri sacri dell’Nba messi insieme come Michael Jordan, Lebron James, Kobe Bryant, Kevin Durant e Stephen Curry.

Read more...

LTE: 3,6 mld di sim attivate in tutto il mondo

La società di consulenza londinese Ovum ha pubblicato uno studio sulla diffusione a livello globale della connettività mobile, rivelando che le sottoscrizioni agli abbonamenti LTE hanno raggiunto e superato quota 1,05 miliardi. Per di più, le indicazioni per i prossimi anni sono al rialzo, prevedendo un’ulteriore crescita fino a 3,62 miliardi di SIM LTE attivate nel 2020.

Non è però tutto oro quel che luccica, poiché la diffusione degli abbonamenti non è equidistribuita a livello globale: la quarta generazione delle telecomunicazioni wireless è infatti concentrata per il 75% in appena cinque Paesi, lasciando scoperta una larga fetta della popolazione mondiale.

I numeri parlano chiaro: la Cina si posiziona al primo posto rappresentando il 35% delle sottoscrizioni LTE attive al mondo, seguita dagli USA (21%) e Giappone (9%). Paesi (e mercati) importanti come Francia, Germania e Brasile rappresentano solamente il 2% ciascuno delle schede SIM attivate con velocità di connessione 4G LTE.

Gli abbonamenti LTE raddoppieranno entro il 2017, e sono destinati a triplicare fino a 3,62 miliardi di sottoscrizioni entro il 2020 coprendo circa metà della popolazione mondiale. La Cina continuerà a farla da padrona, seguita dagli USA e dalla sempre più influente India (10% ciascuna), dal Giappone (4%) e da Russia, Indonesia, Brasile e Germania (3%).

Fonte: Mobile.hdblog.it

Read more...

A Firenze la "World Wide Web Conference"

Firenze ospiterà la nuova edizione del World Wide Web Conference, la più importante vetrina per conoscere, apprendere e sviluppare nuovi aspetti interessanti che coinvolgono il mondo del Web. Ricercatori e figure professionali si occuperano di meeting su vari argomenti informatici. L'evento verrà inaugurato lunedì 18 Maggio e proseguirà per i quattro giorni successivi.

La Toscana, dunque, sarà un'ottima vetrina per un evento partito 24 anni fa, in quel di Ginevra. Da quel momento fino ad oggi il mondo del Web ha subito notevoli trasformazioni e anche il bacino degli utenti è andato a crescere in maniera esponenziale, dato il boom tecnologico.

Un evento particolare si terrà proprio nella giornata inaugutale, dove verrà presentata la giornata sul "Made in Italy on the Web". Questa sarà un'occasione unica per presentare i percorsi di società italiane che hanno sfruttato i canali telematici per aumentare il proprio raggio di azione, sviluppando la parte relativa alla Comunicazione e al Marketing.

Tra le varie aziende che interverranno nel dibattito, saranno presenti: "Barilla", "AS Roma", "Fiat Chrysler Group", "Alitalia" e "Buccellati". Queste aziende occuperanno lo spazio mattutino, perchè nel pomeriggio i riflettori saranno puntati sui digital "enabler" come Amazon, Google e Microsoft.

Ancora un'occasione importante per l'Italia, dopo l'EXPO, per mettere in mostra le proprie capacità ed aprirsi a dibattiti utili per crescere.

Read more...

Internet, via satellite a 22 mega

 

L’offerta Internet Satellitare di Noitel Italia si rinnova con il lancio di tre nuovi profili tariffari che intendono massimizzare le potenzialità della tecnologia KA-SAT Eutelsat e, grazie a condizioni economiche particolarmente vantaggiose, si rivolgono senza eccezioni a tutti coloro per i quali la connessione alla banda larga è stata finora un’utopia irraggiungibile dal punto di vista tecnico o di sia pur micro investimento economico.

I nuovi profili disponibili su noisat.it denominati Tooway 10Tooway 25 e Tooway Extra sono innanzitutto più performanti: permettono di raggiungere una velocità di navigazione fino a 22 Mb in download, indipendentemente dalla collocazione geografica del cliente.  Inoltre, grazie ad un sofisticato sistema di gestione del traffico rete, è possibile garantire a tutti, e non solo a pochi grandi consumatori di banda, una maggiore fruibilità del network durante tutto l’arco della giornata. Infine, il traffico generato nella fascia notturna (a partire dal profilo Tooway 25) non va a consumare il plafond acquistato dal cliente, in pratica garantendo una navigazione alla massima velocità gratuita.

Per permettere a tutti di provare con mano il valore dei nuovi servizi offerti, Noitel Italia ha voluto affiancare allo sforzo tecnologico un grande impegno commerciale.

costi di acquisto del kit sono stati abbattuti fino all’incredibile prezzo di 99 euro (anziché 427 euro) iva inclusa per una durata contrattuale di almeno 24 mesi. E, per chi non avesse comunque intenzione di acquistare il kit,  sono scesi anche i costi di noleggio.

L'offerta continua fino al 15 giugno 2014 anche sui canoni mensili, proposti in promo al 50% per i primi tre mesi a prezzi assolutamente accessibili, a partire da un euro al giorno.

Ma le sorprese non finiscono qui. Aggiungendo 5 euro al mese è possibile aderire alla special promotion BOX TAB, che include un router WIFI, un Tablet 7 pollici 3G WIFI, una SIM voce e dati Noitel Mobile, con incluso il piano tariffario Noi100 che garantisce 100 minuti/mese per tutta la durata del contratto e 1GB dati per 3 mesi. Inoltre sarà possibile attivare gratuitamente su richiesta un numero geografico VoIP con chiamate nazionali su telefoni fissi GRATIS per 6 mesi, scaricando ed utilizzando la NOI APP (solo Android), utilizzabile esclusivamente con il tablet (o altro smartphone) con la SIM Noitel Mobile inserita sotto rete GSM o WIFI. E se non fosse ancora sufficiente, Noitel Italia aggiunge un account email con 200 MB di spazio disponibile.

Il servizio Noitel Italia riesce così ad offrire una vera integrazione tra servizi di comunicazione internet, telefonia fissa e mobile rivolgendosi a tutti coloro che sono in cerca di un gestore unico in grado di fornire affidabilità e convenienza.

 

Fonte Corriere delle Comunicazioni

Read more...

Tablet e smartphone fanno la fortuna dell'e-commerce

Ropo e showrooming: questo il gergo che deve entrare nel vocabolario di tutti i retailer. Il processo di acquisto del consumatore è, infatti, sempre meno lineare e sempre più diversificato: ci si informa on line tramite smartphone e tablet e si acquista off line ma, al tempo stesso, si fa largo l'abitudine di cercare informazioni mentre si è nel punto vendita o di toccare con mano il prodotto in store per poi cercare on line il prezzo migliore. E' quanto emerge dalla nuova edizione di 'Connected commerce: a snapshot of the modern shopper', una ricerca condotta da DigitasLBi in Belgio, Cina, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Olanda, Singapore, Spagna, Svezia, Regno Unito e Stati Uniti, per tratteggiare il comportamento d'acquisto dei consumatori e delineare il futuro del retail. "Il potenziale di smartphone e tablet -afferma Carol Pesenti, Head of Italy and Spain in DigitasLBi- sta rendendo sempre più labili i confini tra lo shoppping tradizionale e il mondo dell'on line e se da un paio d'anni si è diffusa tra i consumatori la tendenza Ropo (Research on line ourchase off line, l'abitudine a documentarsi in rete su un prodotto prima di acquistarlo fisicamente in negozio), ora si assiste alla nascita di un fenomeno inverso, lo showrooming: visitare, cioè, il negozio per toccare dal vivo la merce e procedere con l'acquisto on line, magari ad un prezzo più contenuto". Se è vero che i dispositivi mobili, perennemente connessi, consentono di ricercare valide alternative d'acquisto in qualsiasi momento, per il settore retail è giunto il momento di ripensare in modo innovativo il rapporto tra punto vendita tradizionale e online, per potersi inserire con maggiore efficacia in un processo d'acquisto sempre più influenzato dalle nuove tecnologie formato tascabile.

Read more...

Quando uno status su FB sventa un suicidio

Gli agenti in servizio al Compartimento di Roma sono riusciti a localizzare l'utilizzatrice del profilo e hanno informato la Centrale Operativa della Questura di Modena che ha inviato sul luogo poliziotti e 118. La donna aveva i polsi tagliati e sanguinanti, ma era ancora viva. 

E' stata un'utente residente a Roma che questa notte, poco dopo le 2, dopo aver letto l'annuncio del suicidio sul diario del profilo di un noto social network di un suo contatto, ha deciso di avvisare il centralino della Polizia Postale. Gli agenti in servizio al Compartimento di Roma hanno immediatamente fatto scattare degli accertamenti per verificare le informazioni del profilo e per valutare l'attendibilità del post. 

Sono quindi riusciti a localizzare l'utilizzatrice del profilo attraverso un suo parente e hanno informato la Centrale Operativa della Questura di Modena che ha inviato sul luogo segnalato i poliziotti e gli operatori del 118. Quando hanno raggiunto l'abitazione, hanno trovato la donna con i polsi tagliati e sanguinanti, ma ancora viva.

Dopo i primi soccorsi avvenuti in loco, è stata trasportata presso la più vicina struttura ospedaliera. Da una prima ricostruzione effettuata dalla Polizia l'origine del gesto sarebbe riconducibile a ragioni sentimentali. Nel corso degli ultimi tre mesi sono state circa una decina le segnalazioni pervenute presso il Compartimento di Polizia Postale di Viale Trastevere.

Fonte AdnKronos.it

Read more...

Acquisti su mobile, trend in crescita

Il mobile sta dimostrando di avere delle interessanti potenzialità non solo quando l’istante di acquisto conta (come ad esempio le campagne di vendita sui club online, i coupon, le aste su eBay, la prenotazione di biglietti per i trasporti, ecc.), ma anche per le vendite di prodotti o servizi il cui esito è completamente svincolato dallo specifico momento in cui vengono effettuate.

Lato consumatore, lo Smartphone è uno strumento comodo e funzionale rispetto al PC (sempre acceso, sempre in tasca o in borsa), in grado di riempire tempi morti ed estendere ulteriormente le opportunità di acquisto, anche grazie a processi più semplici e con usabilità migliorata rispetto a quella dei siti web, e, infine, con ottime potenzialità di integrazione con i punti vendita, dove può supportare il cliente nel percorso di shopping. Lato offerta, i merchant stanno concentrando sempre più i loro sforzi di marketing e comunicazione sul canale mobile, meno affollato e di conseguenza più economico rispetto al Web, dove invece i costi di acquisizione del cliente sono cresciuti in maniera considerevole.

Il Rapporto dell'Osservatorio eCommerce B2c della School of Management del Politecnico di Milano analizza il fenomeno del mobile Commerce nel nostro Paese, indagando gli ambiti di utilizzo e le potenzialità di sviluppo e fornendo i dati di mercato, i trend di crescita, le tipologie di vendite effettuate attraverso questo canale e lo split del mercato per settore merceologico.

Per scaricare il rapporto clicca qui.

Fonte Ict4Executive

 

Read more...

Ecommerce italiano, trend positivo

Nel 2013 il mercato dell’eCommerce B2c in Italia, con l’accezione sia di valore delle vendite da siti italiani che di valore dell’acquistato da consumatori italiani, continua a crescere. Il Rapporto analizza tutti i numeri del mercato eCommerce B2c sia a livello complessivo che per settore merceologico.
OSSERVATORI DIGITAL INNOVATION
Nel 2013 l’eCommerce B2c in Italia continua a crescere, principalmente grazie al contributo di tre fattori. In primo luogo vi è la crescita strutturale di alcune grandi Dot Com, dei due principali marketplace e dei club online. In secondo luogo vi sono i risultati incoraggianti di alcuni retailer tradizionali che già negli anni passati hanno creduto nel canale online, sviluppando interessanti progetti multicanale online-rete fisica. Infine, vi è l’impetuosa crescita del mobile Commerce che nel 2013 incrementa di oltre il 200% il proprio valore.

Disaggregando il valore delle vendite eCommerce B2c nei principali comparti merceologici, si rilevano degli andamenti sempre po­sitivi, ma diversi tra loro. Da una parte ci sono comparti (Abbigliamento, Informatica ed elettronica di consumo e Altro) che cresco­no a tassi abbastanza sostenuti (compresi tra 20% e 30%) e dall’altra ci sono comparti che crescono a tassi più contenuti (compresi tra il 6% e il 14%). Per accelerare ulteriormente la crescita crediamo sia necessario completare l’offerta online, oggi ancora poco esaustiva in alcuni comparti, sviluppare maggiormente i paradigmi del New Internet basati sui nuovi device (Smartphone e Tablet in primis) e investire sui modelli di business volti a fornire un vantaggio di prezzo al consumatore finale.

Nel Rapporto viene analizzato il mercato dell’eCommerce B2c in Italia da una duplice prospettiva: quella delle vendite da siti ita­liani (sia in Italia che all’estero) e quella dell’acquistato dei consumatori italiani (da siti sia italiani che stranieri). Il Rapporto fornisce il valore delle vendite e degli acquisti, il valore dell’Export, il valore dell’Import, il tasso di penetrazione dell’eCommerce B2c, sia a livello complessivo che per settore merceologico (Turismo, Abbigliamento, Informatica ed elettronica di consumo, Assicurazioni, Editoria, Grocery, Altri settori). Il Rapporto vuole inoltre esaminare l’offerta di eCommerce analizzando la concentrazione del mercato, la presenza online della GDO Food e non Food.

 

Articolo apparso su Ict4Executive

Read more...

Papa Francesco benedice internet

Internet “è un dono di Dio” perché può offrire maggiori possibilità di incontro e di solidarietà tra tutti”. E gli “aspetti problematici” e “i limiti reali” della Rete “non giustificano un rifiuto dei media sociali”. Lo ha detto Papa Francesco nel messaggio ‘Comunicazione al servizio di un’autentica cultura dell’incontro’ scritto per la 48esima Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali che si celebra domenica primo giugno.
Il Santo Padre ha però sottolineato quelli che, a suo dire, sono gli “aspetti problematici” della Rete: “la velocità dell’informazione – dice - supera la nostra capacità di riflessione e giudizio e non permette un’espressione di sé misurata e corretta. La varietà delle opinioni espresse può essere percepita come ricchezza, ma è anche possibile chiudersi in una sfera di informazioni che corrispondono solo alle nostre attese e alle nostre idee, o anche a determinati interessi politici ed economici. L’ambiente comunicativo – prosegue - può aiutarci a crescere o, al contrario, a disorientarci. Il desiderio di connessione digitale può finire per isolarci dal nostro prossimo, da chi ci sta più vicino. Senza dimenticare che chi, per diversi motivi, non ha accesso ai media sociali, rischia di essere escluso”. Questi limiti “sono reali, tuttavia non giustificano un rifiuto dei media sociali; piuttosto ci ricordano che la comunicazione è, in definitiva, una conquista più umana che tecnologica”. Dall’inizio del Pontificato, Bergoglio è diventato uno dei protagonisti della comunicazione social in Rete.

Read more...
Subscribe to this RSS feed
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Log In or Sign Up

Log in with Facebook

Forgot your password? / Forgot your username?